Back

acquevenete, arriva la nuova bolletta

Azienda

acquevenete, arriva la nuova bolletta

Una bolletta completamente rinnovata, più chiara, leggibile e trasparente. Nei giorni scorsi sono state recapitate le prime bollette di acquevenete, il nuovo gestore del servizio idrico integrato per 110 Comuni delle province di Padova, Rovigo, Vicenza, Venezia e Verona. 

Guarda il servizio del TGR Rai

La bolletta di acquevenete si presenta con una veste grafica completamente nuova, studiata per rendere il documento più chiaro, facile da leggere e di immediata consultazione, completo con tutte le informazioni per conoscere i dettagli della propria fornitura e molto altro, a partire dai dati sulla qualità dell’acqua erogata.

La prima pagina della bolletta riporta in piena evidenza i tre dati “essenziali” per l’utente, che diventano così immediatamente leggibili: il consumo (espresso in totale di metri cubi per il periodo di riferimento), l’importo totale da pagare e la scadenza. Sono quindi elencate in dettaglio le letture rilevate o stimate sul contatore ed è riportato il riepilogo degli importi in bolletta. In evidenza anche tutti i contatti di acquevenete, a cominciare dai numeri verdi del servizio clienti 800 991 544 e del servizio guasti 800 632 432.

La seconda pagina della bolletta elenca in dettaglio gli importi dovuti, ovvero tutte le voci di costo presenti in bolletta. Nella terza pagina, gli utenti troveranno innanzitutto il grafico con l’andamento dei consumi medi giornalieri. A seguire è riportata una guida a come eseguire l’autolettura del contatore, completa di immagine esemplificativa su come rilevare il consumo dal proprio contatore. 

Infine, la terza pagina della bolletta presenta la tabella con i dati relativi alla qualità dell’acqua: in calce alla tabella sono riportati la fonte di riferimento e il periodo di rilevazione. È presente anche una tabella contenente i dati relativi alla presenza di PFAS (sostanze perfluoroalchiliche), con i relativi limiti di legge. Se nell’acqua ricevuta dal Comune non sono presenti questi inquinanti, in bolletta si troverà invece la dicitura “Nel Comune di fornitura NON sono presenti PFAS”.
La quarta pagina della bolletta contiene infine una serie di ulteriori informazioni utili, relative al deposito cauzionale, alle agevolazioni per famiglie numerose, ai pagamenti e alle perdite idriche, oltre alle ulteriori eventuali comunicazioni. Nell’ultima pagina, per quegli utenti che non hanno disposto la domiciliazione presso la propria banca, sono riportati i bollettini di pagamento e il modello per richiedere il servizio alla propria banca. 

La prima bolletta di acquevenete, inoltre, arriverà agli utenti accompagnata da una lettera che illustra l’avvenuta fusione tra i due precedenti gestori del servizio idrico integrato, Centro Veneto Servizi e Polesine Acque, oltre a riportare tutti i contatti utili per l’utenza, i numeri verdi e l’elenco completo di orari dei 14 sportelli a disposizione dei clienti, dislocati in tutto il territorio di acquevenete. 
Dal punto di vista degli importi, solo per la prima bolletta di acquevenete gli utenti troveranno in fattura i consumi relativi a un periodo di quattro mesi. L’integrazione dei sistemi gestionali tra Centro Veneto Servizi e Polesine Acque, infatti, ha richiesto uno stop di un paio di mesi alla bollettazione. A partire dal prossimo invio, la bolletta tornerà a essere trimestrale. 

Per maggiori informazioni, è disponibile una guida dettagliata alla bolletta acquevenete, che gli utenti potranno reperire online, collegandosi al sito www.acquevenete.it alla voce Servizio clienti, cliccando su Bolletta. Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni, inoltre, gli utenti possono rivolgersi al numero verde del servizio clienti di acquevenete, 800 991 544, attivo dal lunedì al venerdì in orario 08.00-20.00 e il sabato in orario 08.00-13.00 oppure scrivere una e-mail a richieste@acquevenete.it.