Accesso civico

Si richiama quanto già descritto nella pagina iniziale della sezione Società trasparente sulla natura giuridica di acquevenete spa, e quanto previsto dall’art. 2 bis del d.lgs 33 del 2013 così come modificato dal d.lgs 97 del 2017, quanto all’Ambito soggettivo di applicazione delle disposizioni medesime.
Si evidenzia che l’accesso civico ai sensi dell’art. 5 comma 1 del d.lgs 33/2013 e s.m.i. consiste nel diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che la società abbia omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo.


Come esercitare il diritto

La richiesta gratuita, non deve essere motivata e può essere presentata tramite posta elettronica al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza di acquevenete spa.
 

Responsabili e indirizzi

  • Il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza di cui al d.lgs 33/2013 di acquevenete spa è il dirigente Roberto Longo.
  • L’indirizzo del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, al quale inoltrare la richiesta di accesso civico è il seguente: anticorruzione@acquevenete.it.
  • Il titolare del potere sostitutivo, nei casi di mancata risposta entro 30 giorni, è il direttore generale Avv. Monica Manto.
  • L’indirizzo al quale inoltrare la richiesta accesso civico, in caso di ritardo o mancata risposta da parte del Responsabile dell’ufficio a cui è stata indirizzata la richiesta di accesso civico è il seguente: protocollo@pec.acquevenete.it.

 

Moduli per l'esercizio del diritto
Per l’esercizio del diritto di accesso civico si possono utilizzare i moduli di seguito allegati.