Indietro

​Intervento alla centrale di Boara Polesine

Azienda

​Intervento alla centrale di Boara Polesine

Dalle ore 10.30 circa di oggi, domenica 17/11, l'erogazione di acqua avviene con pressione ridotta per i Comuni serviti dalla centrale di Boara Polesine: Arquà Polesine, Bosaro, Ceregnano, Costa di Rovigo, Pontecchio Polesine, Rovigo, San Martino di Venezze, Villadose, Villamarzana.
 
I disagi di questa mattina sono dovuti a un problema di tipo elettro-meccanico alla centrale di Boara Polesine. Non ci sono al momento situazioni gravi legate al maltempo e alla piena dell’Adige, come accaduto lo scorso anno.
 
I tecnici stanno lavorando da stamattina per risolvere la problematica; i tempi di inerzia dell'impianto fanno sì che ancora non si riesca a indicare un orario preciso per la ripresa del normale servizio.
L'erogazione resta comunque aperta per tutti e nove i Comuni, con scarsa pressione. Per i piani alti degli edifici e per i territori più lontani dalla centrale purtroppo può verificarsi mancanza di acqua.
 
acquevenete si scusa per i disagi e assicura che si sta intervenendo con la massima tempestività. Per potenziare la centrale di Boara Polesine sono già in atto importanti investimenti ed è attualmente in corso d'opera il cantiere da 1.550.000 euro per incrementare la ridondanza di trattamento dell’impianto, a cui seguirà un ulteriore intervento da 5,5 milioni di euro.
 
Le informazioni sui lavori in corso da parte di acquevenete e le eventuali sospensioni dell’erogazione sono sempre segnalate su www.acquevenete.it. Inoltre, gli utenti che hanno scaricato l’App acquevenete sul proprio smartphone riceveranno una notifica in tempo reale per le sospensioni dell’erogazione nel loro Comune.