Indietro

“Goccia dopo goccia”, i progetti di acquevenete per le scuole

Eventi

“Goccia dopo goccia”, i progetti di acquevenete per le scuole

Tornano anche per il nuovo anno scolastico le proposte formative che acquevenete, gestore del servizio idrico per 108 Comuni, rivolge alle scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di I grado del proprio territorio. “Goccia dopo goccia” il titolo del progetto didattico che quest’anno è a disposizione degli istituti scolastici, invitati anche a partecipare a un concorso, “L’ambiente dice grazie!”.

«acquevenete crede profondamente nell’educazione ambientale e nell’importanza di formare i più giovani al rispetto per la risorsa acqua» evidenzia Piergiorgio Cortelazzo, presidente di acquevenete. «Per questo confermiamo il nostro significativo investimento per mettere a disposizione delle scuole un’offerta formativa molto ampia, di elevato valore educativo e scientifico, senza dimenticare l’importanza delle modalità ludiche e interattive per coinvolgere in modo divertente i nostri ragazzi».

I progetti, studiati per le esigenze formative delle diverse fasce di età, sono accomunati dall’obiettivo di promuovere la conoscenza e il rispetto della risorsa idrica, riflettere sul delicato rapporto uomo-ambiente e invitare i ragazzi a compiere i primi passi di cittadinanza attiva. Le attività proposte vanno dagli interventi in classe, con diverse modalità tra cui letture animate, laboratori e giochi di ruolo, alle uscite presso il Centro didattico AcquAmbiente di acquevenete a Valle San Giorgio, Baone (PD), l’area di fitodepurazione di Monselice (PD) e presso le centrali di potabilizzazione dislocate nel territorio. Le descrizioni dettagliate delle attività sono a disposizione degli insegnanti al sito www.acquevenete.it, alla voce Spazio Scuole. Da qui è possibile anche accedere al modulo per iscrivere la propria classe: la scadenza per le iscrizioni è il prossimo 8 novembre.

Alle scuole Primarie e Secondarie di I grado dei Comuni di acquevenete si rivolge invece il Concorso “L’ambiente dice grazie!”, in collaborazione con i gestori idrici di Veneto e Friuli-Venezia Giulia riuniti nel consorzio Viveracqua. Un’attività che vuole invitare i ragazzi a riflettere sull’importanza della depurazione per restituire all’ambiente acqua pulita, salvaguardando fiumi e mari. L’invito è a realizzare un disegno artistico, una foto o l’immagine di una mascotte su questo tema. La scadenza è il 13 aprile 2020 e il regolamento completo è disponibile al sito www.acquevenete.it/concorso-per-le-scuole.

Durante lo scorso anno scolastico, le proposte formative di acquevenete hanno coinvolto complessivamente 5510 alunni, provenienti da 72 scuole di 48 diversi comuni tra le province di Padova, Rovigo e Vicenza.