Indietro

A Tribano arriva la nuova rete idrica

Investimenti

A Tribano arriva la nuova rete idrica

Sono partiti i lavori di acquevenete a Tribano, per la sostituzione della rete idrica ammalorata lungo via Olmo e via Mazzini, strada provinciale n. 5. Il cantiere sulla rete idrica sta procedendo in concomitanza con quello per la realizzazione della nuova pista ciclabile.

Per ottimizzare gli interventi, infatti, è stato previsto di sostituire le tubazioni dell’acquedotto in contemporanea ai lavori del Comune di Tribano per la pista ciclabile. Questo progetto è stato diviso in due stralci esecutivi: il primo, che comprende il tratto da via Lazzarin a via Talpe, è già concluso e ha visto anche la realizzazione della nuova rete idrica. Il secondo stralcio, che riguarda il tratto da via Talpe a via delle Mimose in prossimità del centro abitato, resta da realizzare e viene preceduto dalla posa della nuova rete idrica, secondo uno specifico Accordo di Programma fra Comune di Tribano e acquevenete. 

Saranno quindi completamente sostituite le condotte dell’acquedotto lungo la S.P. n.5 Amnia, con partenza dall’incrocio con via Lazzarin, nei pressi del confine comunale con Bagnoli, fino a raggiungere la rotonda di intersezione con via San Nicolò, vicino al centro abitato di Tribano. 

La rete esistente era stata posata ormai oltre mezzo secolo fa: soffre di frequenti rotture, causate dal cedimento della linea e da una insufficiente portata, anche perché nel frattempo, a seguito dell’urbanizzazione, la richiesta idrica è notevolmente aumentata. Il tutto si traduce quindi in disagi per l’utenza, che questo intervento punta a eliminare. 

Complessivamente verranno posati circa 2,3 chilometri di nuova tubazione. Per la sostituzione della rete idrica si tratta di un investimento di 600.000 euro. La conclusione del cantiere è prevista per aprile 2019.