Indietro

Scolo San Giacomo, già ultimato l’intervento al sollevamento fognario

Azienda

Scolo San Giacomo, già ultimato l’intervento al sollevamento fognario

È stato probabilmente il blocco di un impianto di sollevamento fognario a causare, nella giornata di ieri, 02/09/2019, lo sversamento osservato da alcuni cittadini nello scolo San Giacomo di Monselice. A seguito della segnalazione da parte dei residenti, il Comune di Monselice si è prontamente attivato, con l’intervento dell’assessore all’ambiente Lucio Fortin.

I tecnici di Arpav si sono recati sul posto per effettuare un prelievo ed è intervenuta immediatamente anche acquevenete, per cercare di risalire alle origini dello sversamento. Una prima ispezione effettuata nella giornata di ieri non ha dato riscontri, ma questa mattina, a seguito di un nuovo sopralluogo, si è notato che presso un sollevamento fognario si erano verificati contemporaneamente il parziale blocco delle pompe e il blocco del segnale visivo (lampeggiante) deputato ad avvisare in caso di malfunzionamento. Questo sollevamento fognario presentava un piccolo trafilamento di fognatura dallo sfioratore di emergenza, sistema che entra in funzione proprio in caso di blocchi delle pompe, per far fuoriuscire l’acqua nei canali evitando il rischio di rigurgiti della fognatura. Purtroppo, l’assenza del lampeggiante e il fatto che il sollevamento fosse a una certa distanza dal luogo in cui è stato riscontrato lo sversamento hanno fatto sì che sia stato necessario un po’ di tempo prima di riuscire a individuare il problema.

Con l’intervento di questa mattina da parte dei tecnici di acquevenete il normale funzionamento dell’impianto è stato ripristinato e quindi la problematica è ora risolta. Inoltre, era già prevista nella pianificazione di acquevenete l’installazione di un sistema di telecontrollo su questo sollevamento fognario: verrà messo in opera nelle prossime settimane e, in caso di livello elevato, avviserà con allarme telefonico.

Per quanto riguarda lo sversamento nello scolo San Giacomo, questo è stato di modesta entità e solo da fognatura civile. Si attendono i risultati delle analisi di Arpav ma non si anticipano particolari problemi.