Indietro

Al via i lavori per la nuova rete di acquedotto a Vighizzolo d’Este e Villa Estense

Investimenti

Al via i lavori per la nuova rete di acquedotto a Vighizzolo d’Este e Villa Estense

È partito nei giorni scorsi il cantiere di acquevenete a cavallo tra i Comuni di Vighizzolo d’Este e Villa Estense, per la sostituzione della rete idrica ammalorata in via Calmana e via Arzaron, lungo la strada provinciale n. 15.

Con questo intervento saranno posati circa 2,3 chilometri di nuova condotta, per andare a rimpiazzare la vecchia tubazione idrica, che risale agli anni Sessanta ed è ormai degradata, quindi soggetta a continue rotture, con perdite idriche e situazioni di disagio per l’utenza. In particolare, il nuovo tratto di rete idrica partirà dall’altezza di via Calcatonega, nei pressi dello scolo di Lozzo (nell’area ovest-del territorio di Vighizzolo d’Este) fino all’incrocio con via Argine Valgrande (a est in Comune di Villa Estense). La nuova tubazione sarà interamente realizzata in ghisa.

L’intervento avrà un costo complessivo di 895.000 euro. La durata prevista è di 240 giorni. In attesa che il cantiere sia ultimato e che la nuova condotta venga messa in opera, i tecnici di acquevenete hanno effettuato delle modifiche all’attuale rete: sono state installate in via provvisoria delle idrovalvole di riduzione della pressione alle due estremità della condotta, a Vighizzolo e Villa Estense, con l’obiettivo di ridurre la frequenza delle rotture e tenere sotto controllo il più possibile la vecchia condotta, fino alla data della sua sostituzione.

Anche quest’opera si inserisce nel quadro dei 40,7 milioni di euro di investimenti previsti per acquevenete nel corso del 2021. Di questo importo, ben 18,4 milioni saranno destinati a reti idriche e impianti di potabilizzazione, per ridurre le perdite e offrire un servizio sempre migliore agli utenti.